Menu
 
0
0
0
s2smodern
papavescovopopup"Un evento carico di grazia, i cui frutti vanno custoditi tenacemente e fatti crescere anche in futuro": questa, in poche parole, mi sembra la definizione che meglio possa richiamare alla memoria la storica visita pastorale di Giovanni Paolo II alla Diocesi di Frosinone - Veroli - Ferentino.
Quel 16 settembre 2001, che rimarrà per sempre nelle cronache dell'intera Ciociaria, rivive ora attraverso queste pagine che ho la gioia e l'onore di presentare e riprende così forma visibile davanti a noi.

Grazie alle immagini e ai testi qui raccolti, tutti avremo l'opportunità di ritornare al dono che abbiamo ricevuto in abbondanza: quel 16 settembre è ormai una pietra miliare della vita di questa Diocesi e di tutto il territorio circostante.
Ma la visita del Papa a Frosinone è anche uno di quegli eventi straordinari che rischiano di rimanere tali se poi non vengono vissuti, in tutta la loro carica profetica, nell'ordinarietà di ogni giorno. Il Santo Padre è venuto per confermarci e spronarci nel cammino di conversione pastorale che abbiamo avviato con percorsi di formazione per tutti: vescovo, sacerdoti e laici! Sarebbe un errore interrompere tale cammino i viverlo in tono minore.
Giovanni Paolo II ci ha chiesto una decisa scelta per la santità personale e comunitaria e ci ha incoraggiato a proseguire nell'opera di costruzione di una Chiesa che sia sempre più "casa e scuola di comunione". Queste pagine, queste foto, questi ricordi ci serviranno a tener desta la memoria e a sentirci impegnati in prima persona, tutti!

Al Papa abbiamo presentato simbolicamente le cinque "opere-segno" che intendiamo realizzare in ogni vicaria della Diocesi; esse saranno la testimonianza di una Chiesa che si mette a servizio della gente e, in particolare, dei più deboli, di chi è nell'indigenza, di chi ha bisogno di ascolto e attenzione, insomma un impegno per una Chiesa "con il grembiule" oltre che per una Chiesa "con la stola". Vorremmo far percepire agli uomini e alle donne del nostro territorio che come credenti non siamo indifferenti alle loro domande, al loro grido di aiuto, alla loro solitudine.

"Cara Diocesi di Frosinone - Veroli - Ferentino: costruisci il tuo presente e il tuo futuro tenendo fisso lo sguardo su Gesù!": questo passaggio dell'omelia del Papa a Frosinone, mi sembra l'augurio più bello che il Santo Padre ci poteva fare. Lo prendiamo come impegno di vita.

Rivolgo il mio grazie sentito alle Istituzioni, alle Forze dell'ordine, ai Sindaci dei Comuni diocesani, alle Associazioni, ai volontari, al Signor Sindaco di Frosinone, Avv. Domenico Marzi ed all' Amministrazione Comunale insieme a quanti, tantissimi, hanno fornito il loro encomiabile contributo rendendo possibile allora la riuscita dell'Evento ed oggi questa bella e preziosa pubblicazione.

+ Salvatore Boccaccio


 

L'omelia del Santo Padre Giovanni Paolo II Papa Karol Woitjla

top